Tenuta San Domenico

Archives: agosto 2013

Emozioni, calore e dolcezza per un’esperienza dolce e memorabile

Posted on

Il matrimonio estivo è senz’altro quello più scelto per godere di una bella giornata di sole e, magari, per festeggiare all’americana…svolgendo il ricevimento all’aperto, ma avete mai pensato all’atmosfera deliziosa e suggestiva dell’inverno?

natale-tds

Intanto, se sceglierete la stagione invernale, sarete originali e non dovrete dividere la vostra scena con altri matrimoni. Spesso gli invitati nei primi mesi estivi sono letteralmente bombardati di inviti e gli eventi non sono goduti appieno. Una cerimonia “fuori stagione” vi rende unici e soprattutto vi dà l’occasione di stupire gli ospiti con decorazioni e cibi che sanno riscaldare il cuore…

Se scegliete il Natale, poi le decorazioni potranno richiamare il momento magico e potrete riproporre alcuni riti propiziatori tipici dell’accoglienza del nuovo anno e rendere ancor più coinvolgente l’atmosfera, ma senza esagerare. Non festeggiate il Natale, ma il vostro matrimonio, perciò equilibrio, sapienza e un tocco glamour per rendere il vostro evento unico, emozionante, ma soprattutto vostro.
Castagne arrostite, vin brulè e, su richiesta, il suono dolce delle zampogne daranno il benvenuto ai vostri ospiti e sullo sfondo un camino acceso diffonderà i deliziosi profumi decembrini del muschio e della resina. Inoltre, perché no, il ceppo potrebbe scoppiettare utilizzando alcune fette d’arancia e l’aria potrebbe essere riempita dall’odore inconfondibile del pino.

Decorazioni, tavole imbandite impreziosite con dettagli di stile rappresentano il carattere predominante della Tenuta sempre impeccabile, originale e ricca di spunti che rappresentano la coppia e il nuovo amore che si suggella.

…Insomma cosa c’è di più romantico di un matrimonio invernale?

Scegliete una celebrazione mattutina per avere la luce naturale per il vostro alèe, e protraete la festa nelle ore serali per godere dell’atmosfera delle luci soffuse delle candele.

Infine scegliete un menu ricco, intenso di sapori con abbinamenti preziosi. L’inverno è la festa della tavola e del buon cibo. Il momento per stupire tutti è quello della torta nuziale…una sorpresa davvero indimenticabile…

L’evoluzione affascinante del banchetto nuziale

Posted on

Abito bianco, fedi nuziali il velo, e anche la tradizione di prendere in braccio alla sposa, sono usi riconducibili al rito romano, come il banchetto nuziale…

La sposa indossava una toga orlata di rosso, considerato di buon auspicio e poi una lunga tunica bianca la copriva fino ai piedi ed era stretta in vita sa una cintura che sarebbe stata sciolta dal marito. In questo giorno di festa gli sposi festeggiavano con parenti e amici e pronunciavano il loro sì davanti ai loro cari e alla fine del rito una madrina, la pronuba, sanciva l’unione congiungendo le mani degli sposi e poi avevano inizio i festeggiamenti, che si tenevano a casa dello sposo. Tutti in corteo seguivano gli sposi e lo sposo prendeva in braccio la sua sposa passando sopra a una pecora distesa sul pavimento e poi tutti i presenti partecipavano ad un ricco e lungo banchetto durante il quale i partecipanti cantavano in modo licenzioso e poetico… anche negli anni ’60 il banchetto nuziale si svolgeva a casa dello sposo e le mani operose dei familiari degli sposi davano sfoggio delle loro abilità culinarie.

Di antica tradizione è anche la tavolata nuziale che, in alcuni casi, raggiungeva i quattro metri. Poi il banchetto si concludeva con una torta nuziale di cinque, sei piani. Tradizioni che attraversano secoli e che rimangono intatte fino a noi…per essere riscoperte ed interpretate con stile.

banchetto_nuziale

Meravigliose tavolate allestite all’aperto con ricchi menu di deliziose portate presentate con garbo. Le porzioni belle da guardare, squisite al palato e di quantità generose rappresentano la forza della Tenuta.

 

La progettazione del sogno… i sì e no delle nozze

Posted on

aa

Siamo in ferie d’agosto, un periodo caldo e piacevole per chi deve progettare il proprio matrimonio…
Si chiudono gli occhi e si pensa ad un luogo incantevole, sereno, ampio arioso e poi  intimo e confidenziale al tempo stesso. Subito dopo sembra già di connotare il sogno con particolari sempre più definiti…l’ingresso in chiesa, gli addobbi che segnano il percorso più bello e poi il richiamo degli stessi come allestimenti nel luogo del festeggiamento, la location…. Tutto ha inizio da qui. Bastano poche regole per progettare il sogno che poi si avvera e quando si avvera, è ancora più bello di ciò che si è immaginato!

Per voi, ecco una lista delle cose che vanno fatte per tempo:

1. Scegliete almeno un anno prima la location, altrimenti dovrete accontentarvi di giornate infrasettimanali o addirittura di dover rinunciare al luogo che avete sempre sognato..

2. Scegliete il tema anche se non è obbligatorio, il solo buon gusto può bastare.

3. Pensate alla cerimonia, come un momento solenne, ma non troppo. Potete mixare la musica tradizionale con musica a voi cara, magari intonata da un vostro amico. Basta che non sia una cerimonia fiume…

4. Va bene sposarsi lontane da casa, ma pensate alle accomodation per i vostri ospiti.

5. Fidatevi degli Operatori, fanno questo da sempre perciò hanno idee innovative e sanno interpretare il vostro carattere.

6. I vostri book fotografici fateli senza che i vostri ospiti patiscano le vostre assenze. Piuttosto prediligete scatti spontanei…

7. Sì alle torte colorate evviva il cake design. In Tenuta siamo specialisti. bella buona e d’effetto e che risalti nelle foto! Il taglio è il primo gesto che compite da marito e moglie!

8. Scegliete un abito comodo, che sia davvero vostro e che sia cucito a perfezione su di voi…

9. In generale, evitate le ricerche snervanti vi stancano inutilmente…

10. Godetevi il vostro giorno!

Ora seguono le cose che non sono consigliabili.

1. Partiamo dagli inviti. Se i vostri ospiti hanno famiglia, ebbene va invitata tutta… per galateo la partecipazione va indirizzata alla famiglia: la scelta di presentarsi accompagnati vi sarà dato con il famoso R.S.V.P non è un optional…

2. Il biglietto della lista nozze nella partecipazione non è elegantissimo. Ci sono metodi più carini… noi sappiamo quali per chiedere, senza chiedere…

3. Una cerimonia civile di solito è troppo breve ed anche fredda…Musica, brani da leggere, poesie e momenti di suggestioni potranno renderla emozionante al pari di quella celebrata in Chiesa.

4. Mettete sempre i vostri ospiti a loro agio…come fare? Per questo dovete venire qui e vi spiegheremo come fare!

5. Un aperitivo non può bastare per consolare gli ospiti durante le vostre assenze. Evitate i book fotografici, sopratutto in luoghi lontani…. In Tenuta ci sono spazi immensi a perdita d’occhio, per suggellare i momenti più belli..

6. No davvero all’effetto casual dating, Non ghettizzate i single allo stesso tavolo.

7. Se possibile, è meglio evitare taglio della cravatta, discorsi doppio senso, lanci delle giarrettiere e altre cose un po’ strane…

8. Meglio evitare i vini pesanti in estate, diversamente sono piacevoli in inverno… In ogni caso per questo ci vuole il sommelier, il nostro sommelier!

9. Il “take away” sulla confettata…può essere fatto ma come….? Con garbo. Ci sono modi giusti… ne parliamo insieme?

10. Non fate il vigile urbano al vostro matrimonio…lasciate che si svolga serenamente e divertitevi. Se scegliete la Tenuta i tempi sono progettati perché tutto sia goduto senza fretta…