Tenuta San Domenico

Archives: settembre 2013

Il “pink mood 2014” in anteprima in Tenuta

Posted on

E’ la celebrazione del rosa! Il 2014 vede come protagonista il rosa, declinato nelle sue sfumature, dalle più intense a quelle più tenui. Ecco un nuovo evento raccontato per voi, ecco un nuovo viaggio strepitoso, ricco ed emozionante, percorso sulla “vie en rose” della Tenuta.

foto 1 (12)
Petali di rose dal profumo fresco, intenso e irresistibile, composizioni maestose svettanti con accostamenti glamour e indiscutibilmente chic, la mise en place abbellita con dettagli graziosi, tante coccole per gli ospiti e la grandiosa cucina dello chef per un evento tutto rosa, tutto all’insegna della morbidezza, sensualità e dolce trasgressione su particolari insoliti. foto 2 (10)

L’augurio della Tenuta per Guglielmo e Iolanda è che la loro vita sia sempre rosa!

foto 3 (13)

foto 1 (9) foto 3 (12)

Curiosità….
Chi l’ha detto che il rosa è un colore femminile? Storicamente è proprio l’inverso! In un articolo del 1918, tratto da documentazione ufficiale inglese, si sosteneva che il rosa fosse un colore maschile, vicino al virile rosso, mentre l’azzurro, vicino ai colori della Verdine Maria, fosse il colore dolce ed etereo della femminilità.

foto 2 (4)

 

Belli, colorati e buonissimi: ecco i nuovissimi Red Velvet Cupcakes

Posted on

red-velvet-cupcakesBelli, colorati e buonissimi: i Red Velvet Cupcakes deliziosi dolcetti perfetti per gli innamorati. Un soffice cupcake rosso come la passione e ricoperto da un frosting golosissimo a cui nessuno può resistere. Questi carinissimi cupcakes di origine americana ruberanno la scena alle grandi torte dei tradizionali buffet di dolci per incantare grandi e piccini.

Allineati in splendidi vassoi, esattamente in fila rossi e bianchi non lasceranno dubbi: assaggiarli! La scelta sarà se mangiarne uno subito o degustarlo a casa, magari il giorno dopo. Come? Portandoli via, se l’idea gusta agli sposi, in bellissime scatoline take-away da abbinare alle tradizionali coppette portaconfetti. Gli ospiti più golosi non esiteranno a confezionare da sè queste piccole dolcezze che, riposte nella scatolina, saranno custodite come il più prezioso dei gioielli.

Da farcire con crema o panna e decorare con fragoline, frutti rossi, cioccolatini, zuccherini, piccoli biscotti o polvere di pandispagna: i Red Velvet Cupcakes, originale variante dei tradizionali cupcake, saranno sempre squisiti e bellissimi da presentare.

Pensati per gli eventi invernali si adattano ad ogni stagione cambiando semplicemente il tipo decoro.Tipici del periodo natalizio i dettagli rossi: da utilizzare coppette in red e decorazioni tipicamente invernali come fiocchi di neve, stelline o palline per l’albero. Se invece volete deliziarvi con questi dolcetti in estate prediligete colori freschi e decori floreali di stagione.

Insomma, non c’è nulla di più romantico e goloso di un Red Velvet Cupcake!

Dicono di noi

Posted on

Il tableau de marriage: come organizzare al meglio la disposizione ai tavoli

Posted on

tableau de mariage

Una vera e propria espressione artistica: il tableau de marriage è l’elemento clou che introduce gli invitati al ricevimento a tavola. Affinché non vi siano momenti di confusione nel momento in cui gli ospiti arrivano alla location, all’ingresso del locale dovranno trovare il tableau o un addetto ad accompagnare gli invitati al posto assegnato.

Negli ultimi anni è sempre preferita la prima opzione con un tableau in tema con il matrimonio: di solito viene scelto dagli sposi in base ad una loro passione o all’hobby preferito. Molto gettonati i tavoli con i nomi di poeti, scrittori o compositori famosi, oppure con poesie, canzoni o film famosi. Per gli alternativi anche nomi di vini pregiati, dei calciatori della propria squadra del cuore o le tappe dell’imminente viaggio di nozze: l’importante è attenersi allo stesso filo conduttore anche per i segnaposto e i menù. Lo stile va definito in base alla location: un tabellone sostenuto da un cavalletto, cartoncini uniti ad un nastro con le mollettine o su bacchettine infilate in un prato.

In questa scelta può essere utile il supporto del nostro staff o del vostro wedding planner per avere idee originali ma in tono con la coppia affinché il matrimonio risulti personalizzato e unico.

Ma attenzione esiste il galateo da studiare prima di predisporre i posti a sedere in linea con il bon ton. Mentre non ci sono regole precise sulla disposizione di parenti e amici ai tavoli, tocca, infatti, agli sposi scegliere i posti in base alle loro preferenze e ai rapporti personali tra gli invitati, attenzione, invece, alla scelta dei posti a sedere degli sposi: il galateo impone una esatta disposizione rispetto ai parenti, a meno che non scelgano di sedere soli.

La sposa siede alla sinistra del marito e al suo fianco, il padre, poi la madre e il testimone. Accanto al marito, la madre e a seguire il padre e il testimone.

Nel caso in cui gli sposi scelgano di sedersi soli è bene posizionare i tavoli dei genitori e dei testimoni alla stessa distanza in modo da dare simbolicamente a tutti la stessa importanza.

Le regole del galateo sono semplici accorgimenti che semplificano la vita degli sposi ed evitano spiacevoli inconvenienti o imprevisti imbarazzanti. E’ bene quindi studiare con attenzione il bon ton oppure rilassarsi e affidarsi al nostro staff.

Dai matrimoni vip… idee da copiare o da evitare

Posted on

santacroce_petrilloEleganti e chic, esuberanti e glamour oppure esagerati e modaioli: dai matrimoni vip idee da copiare o da evitare.

Sbirciando tra i matrimoni vip già celebrati o futuri possiamo raccogliere piccoli e utili consigli per i nostri sposi. Dalle nozze da favola di William d’Inghilterra e Kate Middletone a quelle glamour di Valeria Marini rivivendo il sì natural chic di Fabiano Santacroce e Barbara Petrillo nella nostra splendida location fino alle nozze low profile di Andrea Casiraghi lo scorso 31 agosto, immaginando l’imminente evento per Belen Rodriguez nel giorno del suo compleanno il 20 settembre e il grande giorno, ancora da definire, della bella Charlotte di Monaco.

I dettagli della nozze vip sono sempre segretissimi fino al giorno del fatidico sì. Innanzitutto, quindi, la riservatezza. Per l’evento più importante della vita di due innamorati è bene, infatti, non divulgare idee e progetti per il grande giorno al di fuori di una ristretta cerchia di familiari e amici più intimi proprio per non rovinare l’effetto sorpresa per tutti gli invitati.

Come gli sposi vip che per gestire il giorno più bello della coppia spesso assoldano un esercito di collaboratori, hostess, addetti alla sicurezza e allestitori, i nostri sposi potranno contare sullo staff della Tenuta coadiuvato, se vorranno, dal loro wedding planner.

D’obbligo, quindi, la cura di ogni dettaglio: come ogni vip che si rispetti è perciò opportuno rivolgersi a professionisti del settore. Tenuta San Domenico mette, infatti, a disposizione degli sposi uno staff di addetti ai lavori con anni di esperienza in grado di accontentare e consigliare tutti secondo i propri gusti e desideri.

Seguire sempre i propri sogni. Belen Rodriguez ha scelto lo stile shabby chic per sposare il suo Stefano De Martino. Se volete seguire questa tendenza, il giardino e le sale di Tenuta San Domenico si prestano in maniera naturale ad accogliere addobbi e fiori romantici e profumati. Uno stile countrychic che farà innamorare tutti gli amanti della natura. Addirittura sembra che Belen e Stefano andranno all’altare a piedi scalzi… un’idea da copiare per una passeggiata sul prato se vi sentite molto hippy.

Un’altra idea da copiare è scegliere pietanze legate alle terre d’origine dei futuri marito e moglie in modo da celebrare anche l’unione culinaria, se i Paesi o anche solo le regioni dovessero essere differenti, e far sentire tutti gli invitati come a casa propria.

Mai strafare. I vip, si sa, amano esagerare ma un matrimonio elegante, che sia sobrio e minimal o spumeggiante e ricco di addobbi, deve sempre mantenere una linea ben definita. Mai uscire fuori tema scelto altrimenti si rischia di trasformare il proprio ricevimento in un insieme scoordinato di elementi. Un esempio: Andrea Casiraghi ha sposato Tatiana Santo Domingo con una cerimonia intima, senza limousine, cortei né vestiti esageratamente eleganti.

Sul finale… fuochi d’artificio o lanterne magiche per esprimere un desiderio a bordo piscina o in riva al laghetto della Tenuta.